Regole per viaggiare insieme

Guidare in gruppo può anche essere una bella esperienza, ma per guidare in modo sicuro in un gruppo eterogeneo di moto e di motociclisti sono importanti la preparazione e il rispetto delle regole. Per ovviare a eventuali inconvenienti e incomprensioni, abbiamo stilato un piccolo regolamento da tenere a mente.

Linee Guida Anti COVID-19 - Insieme per ripartire



Come si viaggia

La caratteristica dei viaggi e manifestazioni del club deve essere la libertà, nel rispetto della condivisione del gruppo: una libertà “responsabile” che ogni partecipante deve essere in grado di gestire in un contesto di gruppo, quindi con gli inevitabili ed irrinunciabili vincoli dovuti agli altri partecipanti.

Il BMW Motorrad Club Frosinone non è un’agenzia di viaggi: per la realizzazione di questi si appoggia a soci, che mettono gratuitamente a disposizione la loro esperienza nel mototurismo, a Tour Operator ed agenzie specializzate. Gli hotel sono sempre scelti di buona categoria, compatibilmente con le strutture del posto, e con gli itinerari scelti.


Organizzazione della colonna

a) La "testa" del gruppo è il Presidente del club o in alternativa il più pratico della zona e fa da apripista. Mai lo si sorpassa a meno di essersi mesi d'accordo prima. L'apripista non devierà dalla strada concordata in precedenza, in modo da essere sicuro che in caso di problemi il gruppo passerà nel punto in cui si trova.

b) Il più anziano (motociclisticamente parlando) del gruppo fa la "scopa". Sarà sua cura controllare la coda della colonna e assistere chi è rimasto fermo per vari motivi. Nel caso di gruppi compatti (circa 10-15 moto) e su strade ad unico senso di marcia, la scopa può fare da "tappo" nei sorpassi.

c) Se necessario saranno nominate delle "staffette". I nominati indosseranno gilet fluorescenti o un altro segno distintivo. Le staffette controlleranno la colonna ed in prossimità di incroci o deviazioni indicheranno la strada.

d) Le staffette hanno la precedenza e gli si deve cedere sempre il passo.

e) Si procede in fila ma sfalsati rispetto a chi ci precede, questo permette di avere più visibilità e maggiore spazio di frenata. Consente inoltre a chi vi precede di vedervi nei retrovisori e voi potete fare altrettanto con chi vi segue.

f) Si deve sempre tenere la distanza di sicurezza dalla moto che vi precede di minimo 2 secondi, che a 25 km/h corrispondono a 14 metri, a 50 km/h corrispondono a 28 metri, a 80 km/h corrispondono a 44 metri. Le distanze vanno aumentate in funzione alla velocità ed in presenza di fondo stradale imperfetto o scivoloso.

g) Una volta occupata una posizione nella fila non la si cambia, si sorpassa solo se chi vi precede vi fa segnale di passare, o in caso di manovre di assoluta emergenza.


Norme di guida

a) Si rispettano i limiti di velocità e le norme del codice stradale.

b) In gruppo non si gareggia, non ci si sorpassa e si tiene una guida fluida priva di brusche accelerazioni e frenate.

c) Ad una svolta, ad un incrocio o ad una deviazione usa gli indicatori di direzione e accertati sempre che chi ti segue abbia capito dove girare.

d) Nelle strade a due corsie, effettuare i sorpassi uno alla volta e comunque dopo che chi vi precede lo avrà ultimato. A sorpasso eseguito, rallentare la velocità di marcia per dare a tutti la possibilità di unirsi al gruppo senza accelerare.

e) Dopo un sorpasso, se chi vi segue lo effettua a sua volta lasciategli lo spazio necessario per rientrare.

f) In caso di rallentamento, evitate di affiancarvi a chi vi precede ed in ogni caso mai farlo sul lato destro.

g) Quando ci si ferma ad un incrocio o semaforo se è necessario, affiancarsi su due file e riprendere la propria posizione subito dopo essere ripartiti.

h) In caso di qualche problema, fermarsi solo in condizioni di sicurezza (area di sosta, parcheggi ecc.) in mancanza di tali situazioni procedere fino ad arrivare in un parcheggio sicuro.


d) Tenete il vostro passo. Il gruppo si adeguerà di buon grado al più lento, non forzate la vostra andatura.


Spirito di gruppo

a) Tenere sempre un occhio allo specchietto, se sparisce chi vi segue è possibile che dietro di voi ci sia un problema, rallentate ed adeguate il passo, se necessario fermatevi, aspettate un pochino e semmai tornate indietro.

b) Ogni motociclista è responsabile di chi lo segue, non lo si deve mai distanziare troppo anche a costo di sacrificare la propria andatura a favore del più lento. Altresì, se chi vi precede rallenta eccessivamente non avvicinatevi troppo per evitare situazioni di pericolo.

c) Durante le uscite congiunte con altri gruppi, non disperdetevi, ma rimanete compatti ed in contatto visivo con i membri del proprio club. Adeguatevi allo stile di guida degli altri solo fin quando questo non porta a situazioni di pericolo o a trasgredire il codice della strada.

d) Tenete il vostro passo. Il gruppo si adeguerà di buon grado al più lento, non forzate la vostra andatura.

Promemoria del motociclista

  • Prima di partire controlla la pressione delle gomme, il livello dell’olio e dai un’occhiata ai freni.
  • Ricordati i documenti della moto, quelli personali, strumenti di pagamento, il telepass (… gradito averlo sempre a bordo!) e… il passeggero se c’è!
  • Se porti la tuta anti pioggia magari c’è il sole, ma se non la porti è sicuro che piove!
  • Ricordati di partire sempre con il serbatoio pieno. Le nostre moto percorrono in media 250-300 km e le soste rifornimento prevedono tale chilometraggio.
  • La puntualità è apprezzata quanto una bella moto, anzi molto di più!
  • Nei viaggi di gruppo per procedere in modo corretto basta osservare una sola SEMPLICE regola: non perdere mai di vista chi ti segue!
  • Chi semina il proprio compagno verrà infamato nella pubblica piazza.
  • Evita di guidare con il naso nello scarico di chi ti precede, oltre che poco salutare, è decisamente pericoloso!
  • Se per qualsiasi motivo devi abbandonare il percorso stabilito, sei pregato di comunicarlo al responsabile dell’uscita, o almeno al motociclista che hai vicino.